porta Kees Bakker

Dronten - Il 6 giugno 1944, 69 anni fa domani, iniziò la liberazione dell'Europa dall'occupazione tedesca. Drontenaar ha iniziato dieci anni fa Fred Vogels un sito su questa grande operazione militare, "Operazione Overlord". Il sito si ingrandiva ogni anno, seguendo da vicino i movimenti degli alleati e la loro lotta contro i tedeschi. Attualmente ci sono più di 13 brevi descrizioni di questi eventi suddivisi in quasi 800 categorie. Il sitoweb 'Back to Normandy'riceve molti visitatori e apprezzamenti.

È iniziato con una visita alle spiagge della Normandia, dove sono sbarcati i veicoli anfibi alleati. Mio fratello era già stato lì, ma per me era la prima volta nel 2002. Sono rimasto davvero colpito. Quella spiaggia è in realtà un museo di 100 chilometri lungo la costa. Vogels ha girato i filmati della visita e ha iniziato ad aggiungere musica a loro a casa. Quello era l'inizio del sito.

Il fascino della seconda guerra mondiale esisteva da tempo. 'Ho molti familiari che sono stati nei campi giapponesi e che sono stati schierati per l'Arbeitseinsatz. Ciò ha fatto una grande impressione. Mio padre ha dovuto lavorare in Germania. Ha vissuto cose terribili lì. Ad esempio, doveva apparire obbligato a liberarsi dopo i bombardamenti. No, non ne parlava facilmente. Una volta mi raccontò la storia di aver trovato un sopravvissuto in un rifugio antiaereo dove tutti erano stati soffocati per mancanza di ossigeno. Ha dovuto scavalcare i corpi per tirarlo fuori. Alla fine, quell'uomo è morto, dopotutto. Sono storie terribili.

La famiglia di entrambe le parti ha lavorato alla Burma Railway. Alcuni sono sopravvissuti a malapena. Una volta ho avuto una conversazione su questo con uno zio, anche sulla religione: 'Dio non esiste. Un Dio non l'avrebbe mai permesso ", ha detto. Un altro zio che era anche lui in un campo giapponese non ha mai potuto parlarne, ma ha disegnato bellissime incisioni sulla vita del campo.

Tutte quelle storie hanno fornito l'ispirazione per quello che ora è diventato il lavoro di una piccola vita: un sito sull'invasione alleata della Normandia. “Quel sito è diventato una sorta di metafora della nostra libertà. È stato il punto di svolta nella storia contemporanea, il momento in cui è iniziata la nostra libertà ”. Il sito è un database interattivo che traccia le forze alleate dal momento dell'atterraggio sulla spiaggia o dal momento in cui cadono dal cielo durante la marcia attraverso l'Europa occupata, nel periodo dal 6 giugno 1944 all'8 maggio 1945.

'Una volta è iniziato per fascino, ma è diventato sempre più grande. Ora mi è stato chiesto di scrivere un libro su questo argomento. Sì, lo sto ancora valutando ", afferma Vogels,

Il sito è visitato di frequente e ha ricevuto molti apprezzamenti da tutto il mondo. "La maggior parte delle reazioni proviene da America, Paesi Bassi e Inghilterra" Da persone con lo stesso fascino di Vogels a persone che cercano le orme del padre, coinvolto nell'invasione. 'Molte persone cercano informazioni. Ci sono anche molti club che si occupano di questo. Prova a mappare tutto ciò sul sito. " Vogels ha mappato più di 5000 relitti di aerei secondo un elenco di difesa e tradotto in inglese rendendolo accessibile a paesi stranieri. “C'è la storia di un gentiluomo polacco a Londra, il cui padre era un pilota. L'aereo con il fratello di suo padre è precipitato in Europa, ma non ha mai saputo dove. Ora poteva identificarlo. Questo è speciale. La sorella dei fratelli era ancora viva e all'età di 90 anni sapeva ancora dov'era andato suo fratello.

Vogels prevede di lavorare "vent'anni" prima che tutto sia stato mappato. A meno che non riceva aiuto da persone che vogliono anche fare questo divertente lavoro da monaco. Perché è quello che è: ho ancora da 50.000 a 100.000 pagine da elaborare nel sito. E poi ci sono ancora nuove fonti in arrivo. Rimane attuale. ' C'è anche un'app per iPhone, iPad e Android collegata al sito. "In modo che, se ti trovi da qualche parte nell'Europa nord-occidentale, puoi vedere cosa è successo in quella zona e quando." È scaricabile gratuitamente. Tutti ora possono vedere come la liberazione li ha superati

Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti pubblicati qui

Lasciate i vostri commenti

  1. Pubblicare un commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
Puoi mettere qui il tuo commento per i social media