Notte e nebbia, Nuit et Broulliard, Nacht und Nebel - Alain Resnais (1955) | Fred Vogels (2021)
Nel 2011 ho scritto la prima versione, oggi l'ho terminata. Ora anche con i sottotitoli (tradotti dalla versione francese di Resnais stesso). Era difficile comporre, nauseato, piangere. Davvero, non potevo tenerlo asciutto. Era molto pesante. Perché dovevo permettere alle orribili immagini nella mia testa di poter scrivere la musica. Ma ora è finalmente finito. Per me allora. Che lavoro, che film. Terribile. La musica è diventata esattamente ciò che intendevo: esprimere l'orrore della guerra. Confronto, intimidazione e mezzo dizionario di concetti negativi. Allora perché farlo? Perché nessun altro lo sta facendo. Forse anche per mettere in guardia. Le persone si attaccano ancora a vicenda con i mezzi più terribili. La gente distoglie lo sguardo. Le persone sono impegnate con se stesse. L'unica arma che ho è la mia musica nella mia testa. Temo il peggio.
Night and Fog (francese: Nuit et brouillard) è un cortometraggio documentario francese del 1955. Diretto da Alain Resnais, è stato realizzato dieci anni dopo la liberazione dei campi di concentramento nazisti. Il documentario presenta i terreni abbandonati di Auschwitz e Majdanek mentre descrive le vite dei prigionieri nei campi. Night and Fog è stato realizzato in collaborazione con lo sceneggiatore Jean Cayrol, sopravvissuto al campo di concentramento di Mauthausen-Gusen.
La musica della colonna sonora è stata composta da Hanns Eisler. All'inizio Resnais era restio a girare il film e ha rifiutato l'offerta di farlo fino a quando Cayrol non è stato incaricato di scrivere la sceneggiatura. Il film è stato girato interamente nel 1955 ed è composto da scatti contemporanei dei campi e filmati di repertorio. Resnais e Cayrol hanno trovato il film molto difficile da realizzare a causa della sua natura grafica e del soggetto.
Il film ha incontrato difficoltà con i censori francesi insoddisfatti delle riprese di un ufficiale di polizia francese nel film e con l'ambasciata tedesca in Francia, che ha tentato di bloccare l'uscita del film al Festival di Cannes.
Night and Fog è stato rilasciato con un plauso molto positivo e riceve ancora oggi elogi molto alti. Fu poi riproposto nel 1990, per ricordare alla gente gli "orrori della guerra".
Ho scritto una nuova colonna sonora per questo film. L'idea è nata quando qualcuno ha detto che la musica degli Eisler era troppo "felice". Non ero d'accordo, ma mi sono sfidato a scrivere il mio punto di vista musicale su questo argomento difficile.

Commenti (1)

Questo commento è stato fatto dal moderatore sul sito

Quello che non capisco è perché si chiamasse Night and Fog. I programmi La notte e la nebbia dei nazisti erano principalmente rivolti a cittadini non ebrei francesi e ad altri cittadini occupati e consistevano nel rapirli di nascosto, poi ucciderli o ...

Quello che non capisco è perché si chiamasse Night and Fog. I programmi Nazi's Night and Fog erano principalmente rivolti ai non ebrei francesi e ad altri cittadini occupati e consistevano nel rapirli di nascosto, poi ucciderli o portarli per lavoro da schiavi in ​​Germania e non fornire spiegazioni alla loro famiglia e amici - da qui la notte e nebbia. I campi erano qualcosa di diverso, anche se alcune vittime della Notte e della Nebbia potevano esserci finite.

Vedi tutto
Norma Frink
Non ci sono ancora commenti pubblicati qui

Lasciate i vostri commenti

  1. Pubblicare un commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione
Puoi mettere qui il tuo commento per i social media