Night and Fog (francese: Nuit et brouillard) è un cortometraggio documentario francese del 1955. Diretto da Alain Resnais, è stato realizzato dieci anni dopo la liberazione dei campi di concentramento nazisti. Il documentario presenta i terreni abbandonati di Auschwitz e Majdanek mentre descrive le vite dei prigionieri nei campi. Night and Fog è stato realizzato in collaborazione con lo sceneggiatore Jean Cayrol, sopravvissuto al campo di concentramento di Mauthausen-Gusen.

La musica della colonna sonora è stata composta da Hanns Eisler. All'inizio Resnais era restio a girare il film e ha rifiutato l'offerta di farlo fino a quando Cayrol non è stato incaricato di scrivere la sceneggiatura. Il film è stato girato interamente nel 1955 ed è composto da scatti contemporanei dei campi e filmati di repertorio. Resnais e Cayrol hanno trovato il film molto difficile da realizzare a causa della sua natura grafica e del soggetto.

Il film ha incontrato difficoltà con i censori francesi insoddisfatti delle riprese di un ufficiale di polizia francese nel film e con l'ambasciata tedesca in Francia, che ha tentato di bloccare l'uscita del film al Festival di Cannes.

Night and Fog è stato rilasciato con un plauso molto positivo e riceve ancora oggi elogi molto alti. Fu poi riproposto nel 1990, per ricordare alla gente gli "orrori della guerra".

Ho scritto una nuova colonna sonora per questo film. L'idea è nata quando qualcuno ha detto che la musica degli Eisler era troppo "felice". Non ero d'accordo, ma mi sono sfidato a scrivere il mio punto di vista musicale su questo argomento difficile. 

Commenti (1)

Questo commento è stato fatto dal moderatore sul sito

Quello che non capisco è perché si chiamasse Night and Fog. I programmi La notte e la nebbia dei nazisti erano principalmente rivolti a cittadini non ebrei francesi e ad altri cittadini occupati e consistevano nel rapirli di nascosto, poi ucciderli o ...

Quello che non capisco è perché si chiamasse Night and Fog. I programmi Nazi's Night and Fog erano principalmente rivolti ai non ebrei francesi e ad altri cittadini occupati e consistevano nel rapirli di nascosto, poi ucciderli o portarli per lavoro da schiavi in ​​Germania e non fornire spiegazioni alla loro famiglia e amici - da qui la notte e nebbia. I campi erano qualcosa di diverso, anche se alcune vittime della Notte e della Nebbia potevano esserci finite.

Leggi di più
Norm Frink
Non ci sono ancora commenti pubblicati qui

Lasciate i vostri commenti

  1. Pubblicare un commento come ospite.
Allegati (0 / 3)
Condividi la tua posizione